Scalea, omicidio Ronco: Mascetti incapace di stare in giudizio

Secondo il perito Maria Mascetti sarebbe incapace di stare in giudizio. La donna è accusata dell'omicidio del fidanzato Giuseppe Ronco ucciso ad aprile 2014 a coltellate.

SCALEA – Maria Mascetti difficilmente sarà in grado di restare in giudizio.

Si è tenuta dinanzi al giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Paola l’udienza a carico della donna imputata dell’omicidio volontario premeditato di Giuseppe Ronco, ucciso con sette coltellate nell’aprile dello scorso anno.

La Mascetti è difesa dagli avvocati Enzo Belvedere e Marco Vilardi mentre le parti civili sono assistite dagli avvocati Lucio Conte e Barbara Esposito. Nell’udienza è stato esaminato il perito in riferimento alle informazioni inviate dal centro clinico della casa circondariale di Pisa circa le condizioni di salute dell’imputata. Lo stesso ha riferito che allo stato sono in atto soltanto modestissimi miglioramenti sul piano fisico e non invece su quello psichiatrico. Ha, pertanto, escluso in relazione alla capacità di intendere e di volere e di stare in giudizio una modifica in positivo del quadro già delineato e confermato il precedente parere medico reso.

La difesa dell’imputata ha richiesto la sua scarcerazione non sussistendo più allo stato il pericolo di reiterazione del reato e sul punto il Gup ha riservato la decisione nei termini di legge. Il processo è stato rinviato al 31 marzo 2016 previa convocazione del perito al fine di rendere un ulteriore aggiornamento sullo stato di salute della Mascetti e sulla sua capacità di stare in giudizio.

Maria Mascetti, lo ricordiamo, dopo l’ennesima lite col fidanzato Giuseppe Ronco ha afferrato un coltello e lo ha colpito tra il collo e lo sterno. L’uomo è crollato a terra, in un lago di sangue, mentre la donna è fuggita rifugiando di in un altro appartamento dove ha tentato il suicidio tagliandosi le vene. È stata trovata, sotto choc, dai carabinieri. I fatti sono accaduti nel condominio Parco Scalea 2000. I carabinieri sono stati allertati da una telefonata di una donna che chiedeva aiuto. I militari, giunti all’indirizzo segnalato, hanno trovato il corpo senza vita di Giuseppe Ronco e poi rintracciato la donna che dopo essere stata medicata ha confessato l’omicidio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

PUBBLICITA

BlogTortora mette a tua disposizione un sistema facile, innovativo e sicuro per acquistare i nostri migliori spazi pubblicitari in pochi semplici click. Puoi dare visibilità alla tua attività promuovendoti su posizionamenti dal forte impatto visivo, anche se hai un budget contenuto. Sarai tu a scegliere dove comparire e sarai sempre consapevole del prezzo finale d'acquisto. Se non hai il banner, nessun problema, lo creiamo noi. Invia una mail con la richiesta di preventivo a info@blogtortora.it