Politica, nasce Grande Paola sull’asse Sbano – Gaetano

Nel centrodestra cittadino si scaldano le batterie in vista del futuro. Grande Sud e Nuovo centrodestra si uniranno in Grande Paola.

PAOLA – Le batterie sono calde. Nasce l’asse Sbano – Gaetano.

E chi vorrà aspirare, nel centrodestra, ad avanzare candidature a sindaco dovrà fare i conti con il nascente soggetto. Chi scalpita in Pri e Forza Italia è avvisato. L’accordo era nell’aria e si è concretizzato nei giorni scorsi nel corso di un partecipato vertice al quale hanno preso parte amministratori, consiglieri comunali e semplici simpatizzanti. Un asse di ferro composto da due partiti: Grande Sud e Nuovo centrodestra.

Non è nemmeno un caso che si concretizzi questo accordo se si considera fra l’altro che Lucio Sbano è membro del direttivo nazionale del Ncd di Alfano. I due partiti che nella prossima tornata elettorale daranno vita a una lista civica promettono scintille. Ieri mattina la stretta di mano tra il vicesindaco Francesco Sbano e l’assessore ai Lavori pubblici Dario Gaetano sancisce il primo passo ufficiale.

Per il momento al nascente soggetto che si chiamerà Grande Paola aderiranno tre consiglieri comunali e due rappresentanti dell’assise, ma le spire sono pronte ad allargarsi coinvolgendo altri rappresentanti dell’assise. In consiglio per adesso comunque tutto rimarrà immutato. I due gruppi che si rifanno ai leader Sbano e Gaetano proseguiranno fino a pochi mesi dal termine della consiliatura separatamente ma con l’accordo di massima che traccia già la linea del futuro.

Si pensa pertanto al dopo Basilio Ferrari. Il sindaco potrebbe passare la mano dopo cinque anni per consentire l’unione del centrodestra o delle liste civiche che si rifanno a esso. A supporto dello schieramento dovrà pur esserci un nominativo di spessore che è già comunque pronto. Le sorprese sono dietro l’angolo.

È la prima risposta che viene data a un centrosinistra ancora disomogeneo e frammentato che ha solo un candidato a sindaco certo Roberto Perrotta. L’asse di ferro dei socialisti non viene minimamente scalfito dalle altre due probabili candidature del Pd che si muovono separatamente: l’area riformista (con Prospettiva comune e i Riformatori) e quella della segreteria (con Italia dei valori). Il Psi infatti si propone come alternativa marciando in solitaria e tessendo la tela al centrodestra che dovrà pur far quadrare il cerchio su un nominativo unitario.

Nel mezzo rimangono una miriade di movimenti e sigle senza una precisa collocazione negli schieramenti come Rdb, Paola che vorrei, Cambia Paola e il Movimento cinque stelle. Quest’ultimo è pronto a schierarsi e a correre in solitaria cavalcando l’onda dell’entusiasmo giovanile e della trasparenza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

PUBBLICITA

BlogTortora mette a tua disposizione un sistema facile, innovativo e sicuro per acquistare i nostri migliori spazi pubblicitari in pochi semplici click. Puoi dare visibilità alla tua attività promuovendoti su posizionamenti dal forte impatto visivo, anche se hai un budget contenuto. Sarai tu a scegliere dove comparire e sarai sempre consapevole del prezzo finale d'acquisto. Se non hai il banner, nessun problema, lo creiamo noi. Invia una mail con la richiesta di preventivo a info@blogtortora.it