Paola, bandi anomali pronti a essere annullati

Interventi sulla collinetta dell'ospedale: si attende il decreto relativo. Ma quei due avvisi contestati da geologi e architetti andranno in archivio .

PAOLA – Pronti ad annullare i bandi anomali. Sarebbe questa l’intenzione dell’Ufficio tecnico comunale guidato dal nuovo dirigente Fabio Pavone in merito ai due avvisi per le progettazioni relative alle opere da effettuare sul versante della collinetta dell’ospedale. In merito ricordiamo che è giunto uno stanziamento di circa due milioni di euro dall’autorità di bacino.

Adesso bisognerà attendere comunque il decreto relativo per verificare poi se toccherà al comune o meno la redazione dei progetti. È uno degli ultimi “capolavori” dell’ex dirigente dell’Ufficio tecnico. Prima ancora di sapere eventuali competenze in materia di emanazione ha effettuato a pochi mesi dalla fine del suo mandato i suddetti bandi poi largamente contestati dagli ordini professionali di categoria. Ma adesso a quanto pare si sarebbe pronti a cambiare registro. Se la competenza rimarrà comunale allora ne saranno predisposti dei nuovi. Anche per un semplice motivo tre ordini professionali hanno minacciato di adire ognuno per le sue competenze all’autorità nazionale anti corruzione.

Ricordiamo che l’ordine degli architetti di Catanzaro aveva sollevato la problematica entrando nello specifico delle presunte irregolarità in esso contenute. Poi sia il presidente dell’ordine degli architetti di Cosenza, Silvano Corno, che quello dei geologi della Calabria, Francesco Fragale, hanno minacciato di rivolgersi all’autorità anticorruzione.

Gli avvisi sono due, e relativi al risanamento idrogeologico: uno di 60mila euro (per gli ingegneri), l’altro di 27mila (geologi). Poi naturalmente seguirà quello dei lavori veri e propri.
Il presidente dell’ordine di Cosenza, Silvano Corno ha chiesto al comune e al responsabile del procedimento, l’ingegnere Antonio Vigliotti, che venga rettificato il bando e incoraggiata la partecipazione di raggruppamenti interdisciplinari al fine di garantire una più elevata completezza e qualità dell’intervento in oggetto. Nel caso di mancata risposta e integrazione l’ordine: “Intende segnalare all’Anac il presente bando in quanto non rispondente ai criteri di libera concorrenza e di equità di trattamento professionale per come predisposto dalla vigente normativa”. Fragale ha rilevato invece che “l’avviso risulta irregolare sul piano giuridico e invita il comune a ritirarlo e riproporlo con le necessarie rettifiche e integrazioni”. Adesso il retrofront. Doveroso e giusto anche per consentire in futuro una partecipazione più ampia e correggere le anomalie segnalate.

Nel frattempo in aula riprenderà il prossimo 9 marzo il processo relativo all’inchiesta penale avviata dalla Procura della Repubblica di Paola. Un’udienza attesa perché sul banco dei testimoni salirà oltre al comandante della polizia municipale anche il capo dipartimento della protezione civile regionale, Carlo Tansi. Il geologo è stato incaricato dall’Asp a seguire l’evolversi del movimento franoso anche in considerazione del danno che l’azienda provinciale ha subito a causa della frana che ha messo a repentaglio l’accesso al pronto soccorso.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

PUBBLICITA

BlogTortora mette a tua disposizione un sistema facile, innovativo e sicuro per acquistare i nostri migliori spazi pubblicitari in pochi semplici click. Puoi dare visibilità alla tua attività promuovendoti su posizionamenti dal forte impatto visivo, anche se hai un budget contenuto. Sarai tu a scegliere dove comparire e sarai sempre consapevole del prezzo finale d'acquisto. Se non hai il banner, nessun problema, lo creiamo noi. Invia una mail con la richiesta di preventivo a info@blogtortora.it