Paola, assistenza domiciliare ecco la svolta di Cupello

Nuovi servizi. Si partirà si presume a febbraio. L'assessore alle politiche sociali Marco Cupello cambia registro.

PAOLA – Sarà prorogato il servizio di assistenza domiciliare e di integrazione scolastica in favore di persone anziane, non autosufficienti e disabili. Per 20 giorni. Ma poi per il futuro si cambierà registro.

Sono quasi ultimate le formalità successive all’avviso pubblicato nel mese di novembre. C’è una precisa strada che l’assessore alle politiche sociali del Comune di Paola, Marco Cupello, ha inteso percorrere per una nuova modalità di erogazione dei servizi di assistenza, che non prevederà più l’espletamento di una apposita gara d’appalto.

Terminata infatti una mappatura più accurata ed aggiornata dei potenziali utenti e beneficiari delle prestazioni, si sta procedendo alla formulazione dei piani di assistenza individuali (Pai) in modo da fornire servizi più mirati alle singole necessità e interventi differenziati a seconda della tipologia del bisogno.

A breve verrà quindi pubblicato un apposito avviso pubblico per l’accreditamento dei soggetti che dovranno erogare le singole prestazioni agli utenti finali i quali ultimi, in base al piano di assistenza ricevuto, sceglieranno pertanto in totale autonomia il soggetto accreditato dal quale vorranno essere assistiti.

Questo nuovo sistema è stato pensato principalmente per far sì che proprio gli assistiti scelgano da chi vogliono ricevere le prestazioni a loro assegnate (favorendo quindi una continuità “affettiva” con i singoli operatori). Nel contempo, si vuole puntare con maggiore incisività al miglioramento competitivo della qualità del servizi offerti dagli operatori che saranno accreditati.

Il servizio di assistenza così come riformulato sarà inizialmente finanziato con fondi propri del comune di Paola, ma poi grazie all’attuazione dei progetti relativi ai fondi Pac già approvati dal ministero, il costo del servizio a carico dell’ente diminuirà notevolmente, consentendo così cospicui risparmi di spesa e la possibilità di raggiungere, con parte delle risorse risparmiate, un numero maggiore di persone bisognose di assistenza.

Obiettivi ambiziosi e raggiungibili quelli perseguiti dall’assessore alle politiche sociali dell’esecutivo Ferrari, certamente non di poco conto in una realtà come quella odierna che vive un evidente disagio sociale quotidiano.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

PUBBLICITA

BlogTortora mette a tua disposizione un sistema facile, innovativo e sicuro per acquistare i nostri migliori spazi pubblicitari in pochi semplici click. Puoi dare visibilità alla tua attività promuovendoti su posizionamenti dal forte impatto visivo, anche se hai un budget contenuto. Sarai tu a scegliere dove comparire e sarai sempre consapevole del prezzo finale d'acquisto. Se non hai il banner, nessun problema, lo creiamo noi. Invia una mail con la richiesta di preventivo a info@blogtortora.it